“Non si deve cominciare dai simboli, ma giungere a essi”.

Ho scelto di iniziare l’articolo così, con questa bella frase di Marc Chagall, uno dei pittori preferiti di Maristella e Francesco che descrive perfettamente il percorso grafico, artistico e umano che abbiamo condiviso con questa coppia .Insieme,a otto mani,siamo arrivati a disegnare il MANDALA , diventato poi in seguito l’elemento distintivo di questa progettazione personalizzata colorata,viva,intrigante, piena,composita e poetica che descrive fedelmente quello che noi abbiamo scoperto di questa interessantissima coppia di sposi. Molto diversi tra loro eppure complementari, intrecciati e armoniosi come la composizione diversificata e dinamica degli elementi di cui il mandala si è composto .Nelle varie skype e step progettuali condivisi, abbiamo sempre parlato di tutto arte,vino,cultura,viaggi,pittura e ogni volta tracciavamo un percorso della loro amata Sicilia originale,intenso mai conosciuto prima, che tra Palermo e Siracusa,le loro città natie, si è snodato in tanta altre vie e percorsi che li hanno uniti in un “file rouge” che non ha mai smesso di srotolarsi sinuoso in avanti e di camminare , emozionarli, incuriosirli e far si che la vita,le tradizioni e la grande energia della loro amatissima SICILIA diventassero sempre il punto certo,fermo da cui partire per poi esplorare il mondo e diventare,come gli intrecci del telaio del mandala ,parte di esso. Sullo sfondo dell’incantevole Castello del Solacium che, sotto alle mura greche, sovrasta i vigneti della cantina Pupillo produttrice, dalle uve coltivate in loco, del famoso Moscato passito ,che gli sposi hanno scelto come bomboniera, a pochi km da Siracusa, Maristella e Francesco hanno pronunciato il loro si più importante.
Nelle intense foto scattate dalla bravissima fotografa Martina Botti, in cui Maristella attraversa la navata immaginaria tra le radici degli alberi secolari e la vegetazione dell’incantevole giardino ,la sua anima un po’ gitana, viene delicatamente fuori e incanta parenti ed amici ,in quegli occhioni verde smeraldo, nel bouquet scomposto dove i blu e i rossi si amalgamano con discrezione ma allo stesso tempo con forte personalità,e nei suoi orecchini di manifattura trapanese in oro rosa e corallo di Sciacca dei primi del ’900,che risaltano ancora di più sulle linee semplici e raffinatissime dell’ abito sartoriale dell’Atelier Emé, senti inevitabilmente sulla pelle la sua energia magnetica che credo proprio Francesco abbia colto,e di cui si sia innamorato perchè unica eloquente e magica.
Noi ci siamo addentrate e piacevolmente perse in Francesco e Maristella e nel loro amore.Nella loro progettazione grafica abbiamo disegnato a mano ogni più piccolo dettaglio,abbiamo lavorato molti mesi ad ogni step ma sempre con una energia coinvolgente affinchè ogni elemento parlasse di loro e della loro meravigliosa terra, oltre che ovviamente della curiosità che hanno nei confronti della vita, anzi di quell’aspetto poetico della vita,che troppo spesso è dato per scontato.
Maristella e Francesco questa è la vostra storia firmata FAIRY

Wedding Suite & Event Project: Studio di Design & Event Fairy Eco Friendly
Creative Director: Barbara Fedele Designer
Art Director: Laura Fedele Designer
Fotografa: Martina Botti
Location: Castello del Solacium (Siracusa) Sicilia
Catering: Valentino Catering and Events
AllestimenTi Floreali: Verdechiara
Abito Sposa: collezione Atelier Emè Palermo
Abito Sposo:Collezione Armani acquistato dall’Atelier Griffi Palermo
Cravatta sposo:Dell’Oglio Store Palermo
Truccatrice: Roberta Gibilisco
Orecchini Sposa: manifattura trapanese in oro rosa e corallo di Sciacca dei primi del ’900



Condividi